Crisi, Grecia: Papandreou nega le dimissioni

Pubblicato il 3 Novembre 2011 14:54 | Ultimo aggiornamento: 3 Novembre 2011 14:54

ATENE – George Papandreou non ha alcuna intenzione di dimettersi. E’ quanto riferisce lo staff del Primo ministro greco, smentendo di fatto la notizia circolata poco prima, secondo la quale il premier ellenico sarebbe stato sul punto di lasciare il governo.

Antonis Samaras, il leader di Nea Dimocratia, il principale partito greco dell’opposizione, aveva spiegato che i componenti del prossimo governo di transizione dovranno essere tutti – compreso il premier – nominati dal presidente della Repubblica Karolos Papoulias. Tale governo, secondo Samaras, dovrà restare in carica al massimo sino a Natale e quindi il Paese dovrà andare alle elezioni anticipate.

L’Eurozona si sta attrezzando per minimizzare i danni della possibile uscita della Grecia dalla moneta unica. E dell’ eventualità fino a qualche ora prima ritenuta drammatica, quasi impronunciabile, in realtà i leader stanno prendendo atto.

“Andremo avanti anche senza la Grecia” hanno affermato al termine del vertice con Papandreou mercoledì note a Cannes il cancelliere tedesco Angela Merkel e il presidente francese Nicolas Sarkozy. “Lavoriamo per ridurre i danno per i cittadini tedeschi e della zona dell’euro”, ha poi confermato il presidente dell’Eurogruppo Jean-Claude Juncker intervistato da una tv tedesca.