Crisi in Portogallo, Otelo Carvalho: “Rischio golpe”

Pubblicato il 9 Novembre 2011 20:30 | Ultimo aggiornamento: 9 Novembre 2011 20:32

LISBONA, 9 NOV – Il 'padre' della Rivoluzione dei Garofani che ha posto fine alla dittatura in Portogallo il 25 aprile 1974, Otelo de Carvalho, ha avvertito oggi del rischio di un nuovo golpe militare nel Paese, sottoposto alle dure misure imposte dal piano di salvatggio Ue-Fmi da 78 miliardi di euro, se saranno valicati certi limiti nella perdita di diritti della popolazione.

''La risposta puo' essere un golpe militare, piu' facile da realizzare di quello del 1974'' ha detto Carvalho all'agenzia Lusa, commentando la manifestazione di protesta organizzata sabato prossimo a Lisbona dalle associazioni di militari, sotto lo slogan ''Con il popolo'', contro i tagli decisi dal governo conservatore del premier Pedro Passos Coelho che hanno messo in ginocchio il paese.

L'allora capitano Otelo de Carvalho aveva guidato nel 1974 la rivolta dei giovani ufficiali che in un giorno aveva abbattuto senza spargimento di sangue il regime del dittatore Marcelo Caetano.