Crisi, lUe: “Risposte dall’Italia entro mercoledì”

Pubblicato il 23 ottobre 2011 17:38 | Ultimo aggiornamento: 23 ottobre 2011 17:58

Bruxelles, 23 OTT – Dare rassicurazioni ai mercati e agli stati membri ''entro mercoledi'': questo il lavoro che ''faremo insieme all'Italia''. Lo ha detto il presidente del Consiglio europeo, Herman van Rompuy nella conferenza stamoa conclusiva del vertice Ue. ''All'Italia chiediamo uno sforzo che sembra pronta a compiere'', ha detto.

''All'Italia abbiamo ricordato che e' importante fare tutto il necessario per mostrare senso di responsabilita', prendendo provvedimenti sia sul fronte del debito che su quello della crescita'', ha detto.

''Abbiamo chiesto all'Italia rassicurazioni'' sul fatto che ''le coraggiose misure intraprese vengano attuate tempestivamente'', ha aggiunto il presidente del Consiglio europeo Herman Van Rompuy nella conferenza stampa finale del vertice Ue, rispondendo ad una domanda sull'incontro avuto questa mattina con il premier Berlusconi.

''Abbiamo chiesto dettagli e scadenze precise sulle riforme del mercato del mercato lavoro, delle imprese pubbliche, della giustizia, sulle privatizzazioni e la lotta alla frode fiscale'', ha spiegato Van Rompuy riferendo dell'incontro di stamattina con Berlusconi. ''Nei prossimi giorni lavoreremo a 'braccetto' affinche' l'Italia faccia quanto promesso'', ha aggiunto sottolineando che ''l'Italia non e' paragomnabile ad altri paesi''. Ma bisogna rassicurare i mercati e gli atri stati membri'', ha aggiunto.