Politica Europa

Francia, contro la droga il governo pensa alle “stanze del buco”

La Francia pensa alla creazione della cosiddette ‘stanze del buco’, cioè a luoghi dove i tossicodipendenti possono consumare le sostanze stupefacenti.

”L’istituto nazionale della salute e della ricerca medica (Inserm) ha espresso una raccomandazione favorevole rispetto alla creazione sperimentale di ciò che dovremmo chiamare centri di consumo controllati”, ha detto il ministro della Salute Roselyne Bachelot, citata dal quotidiano Le Figaro, aggiungendo: ”Terremo conto di questo parere e ci impegneremo in una concertazione con tutti i partner coinvolti, in particolare al livello regionale.

So anche che Parigi e Marsiglia stanno riflettendo per conto loro su questo tema”. I consumatori di droga, a partire dall’eroina, sono particolarmente esposti a infezioni croniche come l’epatite o l’Aids. L’obiettivo dei centri specializzati per il consumo di stupefacenti è ridurre questi rischi.

To Top