Elezioni europee/ In Olanda trionfa estrema destra di Geert Wilders

Pubblicato il 5 giugno 2009 1:56 | Ultimo aggiornamento: 5 giugno 2009 12:17

Elezioni europee, Paesi Bassi: la formazione di estrema destra (“Partito per la libertà”) di Geert Wilders è la vera vincitrice andando oltre qualsiasi pronostico e attestandosi oltre il 15%. Si tratta solo di un exit-poll, ma se il dato dovesse esser confermato Wilders porterebbe a Strasburgo quattro eurodeputati.

Perdono consensi e seggi i partiti tradizionali. I laburisti del PVdA del ministro delle Finanze Wouter Bos passano, sempre stando agli exit poll, dal 23% del 2004 a circa il 13% (quattro deputati contro i sette attuali).

I cristiano democratici del premier Jan Peter Balkenende, stando sempre alle prime stime, hanno ottenuto il 20,3 % dei voti, perdendo quattro punti percentuali (cinque seggi a Strasburgo).

Il tasso di affluenza si è attestato intorno al 40%.

Intanto la Commissione Europea chiederà al governo olandese di spiegare perchè i risultati del voto per le elezioni europee nei Paesi Bassi siano stati diffusi in anticipo rispetto al resto dei Paesi europei (che, come stabiliscono le istituzioni comunitarie, pubblicheranno tutti insieme i dati domenica notte). «Vogliamo un chiarimento dall’Olanda», ha detto Amadeu Altafaj Tardio, portavoce capo dell’esecutivo Ue. «Vogliamo sapere chi ha diffuso l’informazione, in che momento, e a chi. Vogliamo dare alla parte interessata la possibilità di spiegarsi prima di prendere una decisione».