Elezioni in Germania/ Su Twitter i parlamentari anticipano la vittoria di Koehler

di Viola Contursi
Pubblicato il 27 maggio 2009 15:43 | Ultimo aggiornamento: 27 maggio 2009 15:45

In Germania il social network Twitter entra nell’aula del Reichstag durante la votazione del presidente tedesco. Una cerimonia tradizionalmente aulica e coreografica ma che quest’anno, tra le polemiche dei più retrò, ha avuto qualche fuori programma.

Da scaletta, oltre 1200 parlamentari e rappresentanti degli Stati si radunano nel palazzo del Reichstag a Berlino, votano, il presidente del Parlamento annuncia il risultato e tutti cantano l’inno nazionale. Quest’anno, alle elezioni che sabato hanno visto riconfermare per un solo voto il presidente uscente del partito conservatore Horst Koehler qualcosa è cambiato.

È scoppiato un acceso dibattito sul fatto che già prima che venisse ufficialmente decretato il risultato del voto, erano entrati in aula un’orchestra e degli inservienti che portavano mazzi di fiori per festeggiare il presidente riconfermato. In che modo si era diffusa in anticipo la notizia? Alcuni parlamentari avevano scritto il risultato delle elezioni sulle proprie pagine di Twitter.

«Ragazzi, potete guardare tranquilli la partita di calcio. Le elezioni si sono concluse», è stato ad esempio il messaggio che Julia Kloeckner, del partito conservatore ha scritto su Twitter dieci minuti prima che il presidente del Parlamento Norb Lambert comunicasse ufficialmente il risultato. Nemmeno la più veloce se si pensa che un altro parlamentare, Ulrich Kelber già tre minuti prima aveva scritto, sempre su Twitter, il risultato preciso delle elezioni.

Tanto che il quotidiano tedesco “Bild” ha definito questa ultima riunione nel Reichstag come “l’affare Twitter, mazzi di fiori, banda musicale“. E se moltissimi parlamentari hanno urlato allo scandalo e costretto i “colpevoli” a chiedere scusa, la cancelliera Angela Merkel ha liquidato l’accaduto come un incidente di percorso.

* Scuola Superiore Giornalismo Luiss