Elezioni Portogallo, risultati definitivi: de Sousa rieletto presidente, ma avanza l’estrema destra

di Alberto Francavilla
Pubblicato il 25 Gennaio 2021 9:29 | Ultimo aggiornamento: 25 Gennaio 2021 9:32
Elezioni Portogallo, risultati definitivi: Marcelo Rebelo de Sousa rieletto presidente con oltre il 60% dei voti

Elezioni Portogallo, risultati definitivi: Marcelo Rebelo de Sousa rieletto presidente con oltre il 60% dei voti (Foto Ansa)

Elezioni Portogallo, risultati definitivi senza grandi sorprese. Marcelo Rebelo de Sousa è stato rieletto al primo turno presidente del Portogallo. De Sousa, presidente in carica, ha trionfato nel ballottaggio delle presidenziali superando la soglia del 60% dei voti.

La sua principale rivale, l’ex deputata socialista Ana Gomes, ha ottenuto poco più del 12,24% dei voti. Ancora più indietro il candidato di estrema destra André Ventura, sotto il 12% delle preferenze.

La vera sorpresa è stata proprio il risultato di Ventura. In un paese che finora l’estrema destra populista non aveva sfondato, ha rischiato di arrivare secondo.

Elezioni Portogallo: De Sousa in vantaggio fin dagli exit poll

L’attuale capo di Stato, conservatore moderato, 72 anni, ex professore di diritto divenuto famoso come commentatore politico in televisione, era in vantaggio fin dagli exit poll. Secondo le prime proiezioni avrebbe ottenuto dal 55,5 al 62% dei voti, a seconda della forbice delle varie proiezioni.

Ana Gomes e André Ventura, sempre secondo gli exit poll, erano molto vicini tra loro ma molto staccati dal presidente.

Portogallo: Andrè Ventura e l’estrema destra che avanza

Il fondatore del partito anti-sistema “Chega” (“Basta”) avrebbe così mancato il suo obiettivo di piazzarsi al secondo posto, ma il suo risultato sembra comunque confermare la progressione del populismo di destra in un Paese che, fino a tempi recenti, era un’eccezione a livello internazionale. Il tasso di astensione sarebbe compreso tra il 50 e il 60%, stando ai dati ufficiali.