Caso Timoshenko, Monti a Kiev per la finale

Pubblicato il 29 Giugno 2012 15:30 | Ultimo aggiornamento: 29 Giugno 2012 15:45

BRUXELLES – Il tifo più importante della diplomazia: i presidenti del Consiglio di Italia e Spagna Mario Monti e Mariano Rajoy saranno a Kiev, domenica 1° luglio, per la finale degli Europei.

La detenzione di Yulia Timoshenko? Un ricordo. ”Sono felice ed orgoglioso per il successo della Nazionale. Domenica sarò a Kiev per la finale”, ha detto Monti. Il premier italiano ha precisato: “Ho potuto verificare che la cancelliera sarebbe andata alla finale di Kiev, in Ucraina… naturalmente non con me”. Monti ha replicato ai giornalisti che gli chiedevano se fosse il caso di essere presente a Kiev che il ”dossier Ucraina” è stato affrontato ben prima della semifinale di ieri e che la Germania, ove non fosse stata eliminata, sarebbe stata presente al massimo livello. Invece, ci sarà la Spagna: ”Con il primo ministro Rajoy ci capiamo, come si è visto, e ci vedremo con piacere a Kiev”, ha aggiunto Monti.

E Rajoy ha confermato la propria presenza: ”E’ un mio obbligo seguire una nazionale che ha conseguito tanti successi”, ha spiegato.

Numerosi leader politici europei hanno deciso di non assistere alle partite degli Europei in Ucraina per protestare contro la detenzione della leader dell’opposizione ucraina Timoshenko, condannata a sette anni di reclusione in un processo che molti osservatori ritengono di matrice politica.

Anche il controverso presidente bielorusso Alexandr Lukashenko sarà allo stadio olimpico di Kiev per assistere alla finale di Euro 2012, e in giornata si incontrerà con il collega ucraino Viktor Ianukovich. Lukashenko, accusato di repressione politica e di mancato rispetto dei diritti umani al punto da essere definito dagli Usa ”l’ultimo dittatore d’Europa”, potrebbe essere l’unico leader internazionale a sedere accanto a Ianukovich durante la finale di Kiev, a parte Bronislaw Komorowski, presidente della Polonia, Paese co-organizzatore degli Europei di calcio.