Europarlamento caccia il suo vicepresidente polacco: chiamò “collaborazionista nazista” una collega

di Redazione Blitz
Pubblicato il 7 febbraio 2018 14:31 | Ultimo aggiornamento: 7 febbraio 2018 14:31
Costa caro l'insulto alla collega: cacciato il vicepresidente dell'Europarlamento

Europarlamento caccia il suo vicepresidente polacco: chiamò “collaborazionista nazista” una collega

ROMA – L’Europarlamento di Strasburgo ha votato oggi a favore della revoca dell’incarico del vicepresidente polacco dell’Eurocamera, Ryszard Czarnecki, che insultò la collega connazionale del Ppe Roza Thun dandole della ‘collaborazionista nazista’. La votazione si è tenuta a scrutinio segreto. Era necessaria la maggioranza dei due terzi dei parlamentari.

A favore si sono espressi in 447, i contrari sono stati 196. Czarnecki definì Thun “szmalcownik”, che in polacco è un termine offensivo per indicare un collaboratore nazista che ha denunciato gli ebrei. In una successiva intervista il vicepresidente del Parlamento Ue si era anche rifiutato di chiedere scusa.