Europee 2019 seggi: 178 Popolari, 147 Socialisti, 101 Liberali, 57 Sovranisti

di Redazione Blitz
Pubblicato il 27 maggio 2019 0:27 | Ultimo aggiornamento: 27 maggio 2019 0:27
Europee 2019 seggi: 178 Popolari, 147 Socialisti, 101 Liberali, 57 Sovranisti

Europee 2019 seggi: 178 Popolari, 147 Socialisti, 101 Liberali, 57 Sovranisti

ROMA – Dopo il voto per le Europee c’è una prima stima della distribuzione dei seggi all’Europarlamento fornita da Quorum/ Youtrend per Sky TG24. Il dato dice 178 seggi per il PPE (Popolari); 147 a S&D (Socialisti); 101 per ALDE (Liberali); 57 per ENF (Sovranisti); 60 per ECR (Conservatori); 70 per i Verdi/EFA (Verdi); 56 per EFDD (Dem. Diretta); 41 per GUE/NGL (Sinistra); 8 non iscritti e 33 per Altri.

“Importa relativamente se saremo al 30 o 31%: un anno fa eravamo al 17%. E’ un risultato storico ed è storico che per la prima volta la Lega diventi primo partito in Italia”. Lo dichiara, nel corso di una diretta a Porta a porta, il capogruppo della lega alla Camera Riccardo Molinari. La Lega di Matteo Salvini primo partito, in bilico attorno al 30%. Il M5s di Luigi Di Maio in netto calo rispetto alle politiche di un anno fa, attorno al 20%, con il serio rischio di finire solo terzo, dopo il Pd. Oltre la soglia di sbarramento, anche Forza Italia, che mira a superare il 10% e Fdi: +Europa rischia di non farcela per poco.

E’ solo una prima fotografia, a urne appena chiuse. Ma se gli exit poll fossero confermati dallo spoglio, le elezioni europee sancirebbero un cambio di equilibri nella politica italiana. Le ripercussioni sul governo si vedranno solo nei prossimi giorni ma i Cinque stelle sembrano pagare a caro prezzo l’alleanza di governo, mentre Salvini ribalta totalmente i rapporti di forza.

5 x 1000