Europee 2019, proiezioni Parlamento Ue: più seggi ai gruppi con Pd e Lega, giù M5s

di Alberto Francavilla
Pubblicato il 29 marzo 2019 14:30 | Ultimo aggiornamento: 29 marzo 2019 14:30
Europee 2019, proiezioni Parlamento europeo: più seggi ai gruppi con Pd e Lega, giù M5s

Europee 2019, proiezioni Parlamento Ue: più seggi ai gruppi con Pd e Lega, giù M5s

ROMA – Il Parlamento Europeo ha diffuso le proiezioni sulla distribuzione dei seggi dopo le elezioni europee di maggio: distribuzione che si basa sui sondaggi nazionali. Leggero aumento di Popolari (da 181 a 188 seggi), Socialisti & Democratici, cioè il gruppo che accoglie gli europarlamentari Pd (da 135 a 142), Conservatori e Riformisti (da 46 a 53), Verdi (da 49 a 51), Gue, cioè la sinsitra (da 47 a 49) e del gruppo Enf con la Lega (da 59 a 61).

Ppe e S&D continuano a non avere la maggioranza assoluta che avevano nel 2014. Giù Alde (da 75 a 72) e Efdd con il M5S e l’Ukip di Farage (da 39 a 30). Rispetto al 2014 calano tutti tranne l’Alde e l’Enf.

Secondo la nuova proiezione del Pe sulle europee, Fratelli d’Italia è data al 4,5% e dunque superebbe la soglia di sbarramento e alla futura Eurocamera otterrebbe 4 seggi. Nulla da fare invece per +Europa stimato 3%, Potere al popolo con l’1,9% e Articolo 1-MDP stimato nei sondaggi all’1,5%.

La Lega dunque sarebbe il primo partito stimato al 32,2% e porterebbe 27 eurodeputati, il M5S sarebbe al 20,9% e ne avrebbe 18 a pari merito con il Pd stimato al 20,6%. Forza Italia al 9,5% ne avrebbe 8 ed insieme a Svp formerebbe una squadra di 9 eurodeputati del centrodestra italiano. (Fonte Parlamento Europeo).