Europee: Le Pen a valanga in Francia. Bene Merkel e Tsipras in Grecia

di Redazione Blitz
Pubblicato il 25 Maggio 2014 18:45 | Ultimo aggiornamento: 26 Maggio 2014 12:31

BERLINO – Angela Merkel tiene in Germania e si conferma prima col 36%. In Grecia vola Alexis Tsipras con una percentuale attorno al 30%. Ma è dalla Francia che viene il risultato più sorprendente: un trionfo per Marine Le Pen, prima con oltre il 25% dei voti, mentre i socialisti crollano al minimo storico. Tanto che l’Eliseo ha già convocato una riunione per discutere della crisi di governo.

Complessivamente, un po’ ovunque, salgono i partiti anti euro. In Germania, per esempio, Alternaive Fuer Deutschland ottiene un risultato al di sopra delle attese, il 6,5%. Ma l’elemento inquietante è un altro: i neonazisti, secondo i primi exit poll, otterrebbero un seggio in parlamento. In Grecia Alba Dorata potrebbe arrivare al 10%.  Il vento euroscettico, dai primi dati, sembra soffiare fortissimo in Austria dove il partito anti euro di destra sfiorerebbe il 20%

FRANCIA – Il Front National di Marine Le Pen è in testa con il 25%, l’UMP è al 20,3%, il Partito socialista al 14,7%, secondo i primi exit poll in Francia dell’istituto di sondaggi CSA. Il Front National, per la prima volta, è primo in una consultazione nazionale in Francia. Ha poco meno del doppio dei voti del Partito socialista al governo.

GERMANIA – Si conferma il primo partito, in Germania, la Cdu di Angela Merkel che ha ottenuto, stando agli exit poll, il 36%, l’SPD segue con il 27,5%. Grande affermazione per il partito antieuro Alternaive Fuer Deutschland con il 6,5%. I Verdi hanno il 10,5%. La Linke avrebbe il 7,5%. I Liberali, usciti dal parlamento nazionale, avrebbero ottenuto il 3%.

GRECIA – Il partito di sinistra radicale Syriza di Tsipras è primo agli exit poll in Grecia con il 26-30% delle preferenze. Al secondo posto Nea Dimokratia (centro-destra) con il 23-27%, al terzo il neo-nazista Chrysi Avgì (Alba Dorata) con l’8-10% e al quarto posto il socialista Pasok con il 7-9%.

AUSTRIA – Prime proiezioni del voto per le europee in Austria:i popolari Oevp restano al primo posto con il 27,8% (-2,2%), i socialdemocratici Spoe stabili al 23,7%, mentre il grande vincitore sarebbe il partito di destra euroscettico Fpoe, terzo con il 19,9% (+7,2%). I seggi hanno chiuso alle 17 e le proiezioni sono sul 18% delle schede, secondo l’agenzia Apa.

IRLANDA – Secondo un exit poll pubblicato dalla televisione irlandese Rte, l’unica e parziale indicazione disponibile al momento per il voto in Irlanda, segnala che lo Sinn Fein è diretto verso la conquista di un seggio europeo eletto nella circoscrizione di Dublino e calcola per le europee un’affermazione al 17% in crescita rispetto al 10% registrato nelle ultime elezioni politiche. Gli indipendenti sarebbero in testa con il 27%, seguito da Fine Gael (centro-destra) al 22%, il partito laburista in calo al 6%. In aumento i Verdi al 6%.

BULGARIA – Nel voto europeo in Bulgaria, secondo i primi exit poll, si afferma il partito conservatore Gerb dell’ex premier Boyko Borissov, con il 28,6% e sei seggi dei 17 spettanti alla Bulgaria al Parlamento europeo. Seguono il partito socialista di Serghei Stanishev, con il 19,8% e cinque seggi; il partito della minoranza turca, Dps, con il 14,9% e tre seggi; la coalizione guidata dal neopartito Bulgaria senza censura con l’11,1 per cento e due seggi; e il Blocco riformista, alleanza di partiti di centrodestra, con il 6,4% dei voti e un seggio.

SLOVENIA – Aelle Europee in Slovenia, stando agli exit poll, e’ in testa il Partito democratico sloveno (Sds, centrodestra) con il 24,6% e tre degli otto eurodeputati spettanti al Paese, seguito da Lista Nova Slovenija (Sls, centrodestra) al 15,2% e due seggi. Al terzo posto e’ data la lista Verjamem (centrosinistra) con il 10,6% e un deputato, al quarto Desus (centrosinistra) al 9,1% e un seggio, seguito dal partito socialdemocratico (centrosinistra) con il 7,9% e un seggio.

MALTA – Secondo i primi sondaggi diffusi dal capo dell’ufficio elettorale laburista, alle europee a Malta sarebbe in testa il partito laburista (nel gruppo S&D) con il 53%, seguito dai popolari del partito nazionalista (al Governo) al 40%. Terzi i Verdi con il 2,7%, e altri piccole formazioni totalizzano il 4%. Malta elegge solo 6 eurodeputati in tutto come Estonia, Lussemburgo e Cipro.

(Foto Ansa)