Farage, Clegg, Miliband: in Inghilterra quelli che perdono si dimettono. Subito

di Redazione Blitz
Pubblicato il 8 Maggio 2015 12:55 | Ultimo aggiornamento: 8 Maggio 2015 16:30
Farage, Clegg...in Inghilterra quelli che perdono si dimettono. Subito

Nigel Farage

LONDRA – Nigel Farage, Nick CleggEd Miliband: in Gran Bretagna chi perde le elezioni si dimette. E subito. In Gran Bretagna si è votato per l’elezione di 650 deputati della Camera dei Comuni in altrettanti collegi uninominali.

Nigel Farage, leader degli euroscettici, doveva superare il 20%, ha preso solo il 12% e conquistato due seggi. Lui non è riuscito a essere eletto. E a poche ore dai risultati annuncia il passo indietro: si dimette da leader del partito Ukip.

Poi c’è la parabola di Nick Clegg, leader dei Libdem fino a ieri al governo e forse da domani non più visto che Cameron ha la maggioranza assoluta e può governare solo. Nelle intenzioni Clegg voleva ottenere 55 seggi, ne ha conquistati 8. Un disastro che lui infatti accompagna con le dimissioni da leader.

E’ arrivata dopo qualche ora di attesa la comunicazione ufficiale di Ed Miliband: non è più leader del Labour, il partito bastonato con 25 seggi persi (ne ha conquistati 229).

In Inghilterra insomma quelli che perdono si dimettono e subito.