Destra di Le Pen trionfa in Francia: “Battaglia è iniziata”

Pubblicato il 22 Aprile 2012 21:21 | Ultimo aggiornamento: 22 Aprile 2012 22:48

Marine Le Pen (Lapresse)

PARIGI – ”Con onore, coraggio, dignità,  i francesi si sono invitati contro ogni attesa al tavolo delle elite”: lo ha detto Marine Le Pen, davanti ai suoi sostenitori in festa per aver sfiorato il 20% al primo turno delle elezioni francesi aggiudicandosi il terzo posto.
”Qualunque cosa succeda ormai nei prossimi quindici giorni – ha aggiunto la leader del Fronte nazionale – la battaglia di Francia è appena cominciata. Niente sarà più come prima”.

Non accederà al secondo turno del 6 maggio, ma Le Pen ha ottenuto il miglior risultato di sempre,. Mai il Fronte Nazionale aveva fatto tanto.  ”L’estrema destra – ha ringhiato – e’ l’unica opposizione alla sinistra liberale, lassista e libertaria in Francia”. A questo primo turno, Marine Le Pen non è riuscita a realizzare il suo sogno, quello di ripetere l’exploit del padre nel 2002 e accedere al ballottaggio. Esattamente dieci anni fa, Jean-Marie Le Pen raccolse una fetta minore di elettori – il 16,86% – ma riusci’ a sorpresa a superare il candidato della sinistra, il socialista Lionel Jospin, ritrovandosi al secondo turno con Jacques Chirac.

Questa volta lo scarto con i primi due, Francois Hollande e Nicolas Sarkozy, è troppo elevato. Ma per il popolo dell’ultradestra e’ stata una vittoria, e’ un giorno storico: mai un partito di estrema destra aveva ottenuto un tale risultato per un’elezione in Francia. Nel quartiere generale di Marine Le Pen, in una zona popolare del 15/o arrondissement a Parigi, si e’ fatto festa fino a tardi. Alcune centinaia di sostenitori hanno atteso i risultati del voto alle 20 in punto. Hanno applicato alle giacche una spilla luminosa con la scritta ”J’aime Marine”. Hanno fischiato il successo di Hollande e lo smacco di Sarkozy.

Hanno applaudito il risultato della loro leader che ha sfidato ogni pronostico. E contrariamente ai pronostici, non c’e’ stata la battaglia annunciata tra i due fronti per il terzo posto. Il Fronte Nazionale ha vinto con uno scarto netto davanti alla forza dell’ultrasinistra di Jean-Luc Melenchon. Il Front de Gauche, al quale i sondaggi promettevano il 14% dei voti in media, ha raccolto questa sera tra il 10% e l’11%. Ai suoi Melenchon ha chiesto di votare senza esitazione per Hollande: ”Vi invito a ritrovarvi il 6 maggio, senza chiedere niente in cambio, contro Sarkozy. Fatelo – ha detto – come se doveste far vincere me”. A 43 anni, eletta alla testa del partito nel gennaio del 2011, la leader dell’ultradestra potra’ andare fiera del suo bilancio, un anno e mezzo trascorso a ripulire il partito degli strascichi xenofobi e razzisti del padre.