G20. “Bce come la Fed”: pressing di Usa, Francia, Ue e Italia a Germania

Pubblicato il 3 Novembre 2011 21:53 | Ultimo aggiornamento: 3 Novembre 2011 22:24

BERLINO, 3 NOV – Pressing, al G20, per cambiare il mandato della Banca centrale europea, sul modello della Fed americana. Usa, Francia, Italia e Commissione Ue – secondo quanto scrive la ‘Welt on line’, che viene ripresa da canali tv Usa – starebbero spingendo affinche’ Francoforte possa continuare ad acquistare bond dei paesi indebitati, senza limiti di tempo. Un’ipotesi che vede nettamente contraria la Germania.

Il ruolo della Bce nella lotta alla crisi del debito – secondo la Dpa – sarebbe stato al centro di un colloquio, durato 45 minuti, fra la cancelliera Angela Merkel e il presidente Usa Barack Obama. La Germania ha inoltre ribadito il suo no all’intervento della Bce sul fondo salva-stati EFSF. Secondo informazioni della ‘Welt on line’ al G20 si e’ discusso della possibilta’ che la Bce continui a comprare bond dei paesi indebitati.

Una prassi che la Merkel ha considerato chiusa con il vertice di Bruxelles. La cancelliera ha puntato invece sull’effetto leva finanziaria dell’Efsf, ricorda il giornale. Il referendum greco avrebbe pero’ reso piu’ inverosimili gli interventi di terzi, previsti dalle modifiche del fondo. ”Per questo i partner del G20 – continua Die Welt – hanno richiesto un nuovo impegno della Bce. Francia, Italia, Usa e la Commissione europea hanno promosso questa richiesta, la Germania ha pero’ resistito”.