Marò. Gaffe Ashton. Parla di contractors, non di militari. Monti la corregge

Pubblicato il 13 Marzo 2012 16:01 | Ultimo aggiornamento: 13 Marzo 2012 16:24

BRUXELLES, 13 MAR – Nuova gaffe per l'alto rappresentante dell'Ue Catherine Asthon.

Al termine dell'incontro con il premier Mario Monti dedicato alla vicenda dei maro' italiani detenuti in India, lady Ashton in una nota fa riferimento alle regole di ingaggio di ''guardie private'', senza mai utilizzare il termine militari.

Poco dopo esce la nota, analoga, del Professore, che pero' fa riferimento a ''personale delle forze armate''. E, successivamente, arriva un nuovo comunicato della Ashton con la definizione 'Vessel Protection Detachment': distaccamenti, cioe' militari, a bordo di navi mercantili.

Quando esce il primo comunicato, i giornalisti chiedono conto del riferimento a ''personale privato armato'' – una definizione che fa pensare piu' ai contractor che ai militari – alla portavoce della Ashton, che si limita pero' a rispondere che ''nell'ambito del contrasto ai pirati e' stato introdotto recentemente il concetto di navi che possono avere a bordo personale armato''. Poco dopo arriva la nota di Monti, senza nessuna intenzione pero' di correggere la Ashton, precisano fonti italiane: il comunicato era gia' pronto. Ma parlava di ''forze armate a bordo di navi mercantili''.

E la Ashton deve essersi accorta della differenza, perche', tempo mezz'ora, e' sparito il vecchio comunicato dal sito del consiglio, sostituito da un altro, con esplicito riferimento, oltre a guardie di sicurezza armate con contratti privati, anche a 'Vessel Protection Detachment', i nuclei militari di protezione.