Gran Bretagna, il governo misurerà l’indice della felicità dei cittadini

Pubblicato il 15 Novembre 2010 11:57 | Ultimo aggiornamento: 15 Novembre 2010 12:39

David Cameron

Il governo britannico misurerà la felicità dei cittadini durante l’austerity. Accogliendo le raccomandazioni di due economisti premi Nobel, Joseph Stiglitz e Amartya Sen, secondo cui il progresso di un paese non si misura soltanto in termini di Pil, il primo ministro David Cameron ha dato istruzioni all’Ufficio Nazionale di Statistica di creare un indice che identifichi il livello di soddisfazione di benessere della popolazione. Paesi come la Francia e il Canada stanno valutando simili iniziative.

Fonti britanniche hanno indicato al Guardian che esistono ancora esitazioni a causa della difficile situazione economica e della impopolarità dei tagli richiesti dal governo alla nazione, ma a Cameron l’indice della felicità sta particolarmente a cuore e il primo ministro è determinato a usarlo per definire in futuro nuove azioni di governo. Il rapporto sulla ‘felicità di Stato’ potrebbe essere pubblicato trimestralmente sul modello di altri dossier governativi come quello sulla criminalità ma la frequenza deve ancora essere definita.