Gb, i Tory rivelano le spese pazze dei laburisti: massaggi e concerti jazz a carico dei contribuenti

Pubblicato il 13 agosto 2010 16:15 | Ultimo aggiornamento: 13 agosto 2010 17:03

L'ex premier britannico Gordon Brown

Massaggi indiani, visite a parchi naturali, ingaggio di gruppi jazz, gite al parco a tema: sono queste alcune delle spese pazze, a carico del contribuenti, che un ministero ha fatto negli ultimi 12 mesi di governo laburista prima dell’avvento di David Cameron a Downing Street. E’ lo stesso governo conservatore a rivelarlo, come promesso in campagna elettorale.

Il ministero preso di mira è quello per il governo locale. Si tratta di 1.900 spese per complessivi 314 milioni di sterline. Il governo conservatore ha detto di voler così testimoniare la ”cultura dell’eccesso” dei propri predecessori.

Tra le spese citate (per dirigenti, impiegati e iniziative in molti casi di dubbia utilità) scrive il Guardian, ci sono 1.163 sterline pagate a un’azienda chiamata Stress Angels, che offre massaggi, riflessologia, e trattamenti della tradizione indiana alla testa.

Altre 3.450 sterline sono andate a Improwise, che si occupa del benessere mentale attraverso tecniche che comprendono anche l’ascolto di un ensemble di jazz, affinché migliorasse le prestazioni di alcuni dipendenti. Poi 626 sterline per la gita al parco naturale di Nottingham, e 17.000 per stanze pagate all’hotel Rubens, che sta di fronte a Buckingham Palace. Circa 3.670 sterline sono state pagate al negozio di biciclette Halfords.

Milioni di sterline hanno pagato cene e pranzi, poi ricerche di mercato, consulenti vari, sondaggi e promozione, tassì. I Conservatori dicono che così facendo vogliono incoraggiare i cittadini a controllare come vengono spesi i propri soldi, nel nome della trasparenza dell’azione di governo. Eric Pickles, che ora guida il ministero, ha promesso di pubblicare ogni spesa superiore alle 500 sterline, un impegno che presto verrà esteso a tutta la pubblica amministrazione.