Germania. Baviera, exit-poll: maggioranza assoluta alla Csu alleata della Merkel

di Redazione Blitz
Pubblicato il 15 settembre 2013 19:25 | Ultimo aggiornamento: 15 settembre 2013 19:25
Il governatore Horst Seehofer (LaPresse)

Il governatore Horst Seehofer (LaPresse)

BERLINO  – La Csu, alleata della Merkel, ha raggiunto la maggioranza assoluta al voto che si è tenuto oggi 15 settembre in Baviera: il 49% secondo i primi exit-poll. Il partito socialdemocratico Spd ha conquistato il 20,5% alle urne, ottenendo così un lieve aumento rispetto al crollo registrato nel 2008. I Verdi, stando sempre ai primi exit-poll della seconda rete pubblica Zdf, arrivano all’8,5%, così come i Liberi Elettori.

La Csu, l’Unione cristiano sociale,’gemella’ a livello federale della Cdu della cancelliera Angela Merkel, può così tornare a governare da sola in Baviera, come aveva sempre fatto finora tranne l’ultima legislatura. Gli exit poll della tv tedesca, danno la Csu del leader e governatore Horst Seehofer, al 49% dei consensi, ovvero un’ampia maggioranza assoluta in seggi al Landtag, il parlamento regionale.

La Fdp (liberali), alleati finora della Csu al governo a Monaco (e a Berlino), si ferma al 3%, sotto lo scoglio del 5% e resterà quindi fuori dal parlamento regionale. Al governo era arrivata nel 2008 dopo che la Cdu incassava un record negativo perdendo la maggioranza assoluta detenuta sin dal 1962, ed era costretta a trovarsi un alleato per governare.

Per il governo a Berlino il voto in Baviera è una buona e una brutta notizia al contempo: da una parte la Cdu-Csu esce vittoriosa, dall’altra l’alleato Fdp viene umiliato.