Germania: “Berlusconi inconsueto e sconveniente”

Pubblicato il 11 Dicembre 2009 11:36 | Ultimo aggiornamento: 11 Dicembre 2009 11:36

Dopo il discorso di Silvio Berlusconi a Bonn, ecco le reazioni dalla Germania.

«Trovo inconsueto e sconveniente che Berlusconi parli male del suo paese fuori dai confini nazionali. All’estero rappresenta tutti gli italiani, per cui non può scagliarsi contro una parte. Sono questioni interne che vanno risolte a casa propria», ha osservato Herr Schmiese, editorialista del quotidiano conservatore Frankfurter Allgemeine Zeitung (Faz).

Steffen Grimberg, giornalista del quotidiano berlinese di sinistra Taz, ha sottolineato che non crede che il discorso di Bonn di Berlusconi possa peggiorare la sua immagine in Germania. «Non credo che la sua immagine qui possa uscirne ulteriormente danneggiata: è già rovinata di per sé. In Germania non si fidano di lui e si guarda con stupore a quello che succede in Italia. Non sono sorpreso delle sue parole a Bonn, lo conosciamo; è però interessante che utilizzi un palcoscenico internazionale per lanciare questi attacchi. Forse è addirittura un segnale di debolezza».

Come avrà reagito Frau Merkel? «Non credo che abbia un’ottima opinione di Berlusconi – prosegue Grimberg – E poi i partiti tedeschi che rientrano nella sua stessa area politica, come la Cdu, non sono esattamente contenti quando li si accosta  a lui».