Germania, la Bild: "Merkel staccherà la spina ai liberali?"

Pubblicato il 24 Aprile 2012 17:58 | Ultimo aggiornamento: 24 Aprile 2012 18:22

BERLINO, 24 APR – ''Stacchera' la spina ai Liberali tedeschi'', Angela Merkel, dopo le elezioni in Nordreno Vestfalia, affrontando le elezioni anticipate? La domanda campeggia in un titolo della Bild on line, che oggi torna sulle ''frustrazioni'' del governo tedesco. Se l'Fdp, il piccolo alleato dell'esecutivo alla deriva, dovesse crollare anche nel Land dell'ovest, alle elezioni del prossimo 13 maggio, la cancelliera potrebbe anche decidere di aprire una crisi: e questo ''per assicurare il proprio potere'', scrive il tabloid.

I Liberali, in questo scenario rischiano grosso: dati fra il 3 e il 5% (la soglia minima per entrare in parlamento) nei sondaggi degli ultimi mesi, potrebbero anche non centrare l'obiettivo, e finire fuori dal Bundestag, anche a livello federale. Una virata della Bundeskanzlerin e le elezioni aniticipate sono dunque ''l'incubo'' del leader del partito, Philipp Roesler.

''La cancelliera vede il suo futuro in una grande coalizione, che adesso potrebbe ottenere velocemente'', ha detto un personaggio di primo piano dell'FDP di cui il tabloid non rivela il nome. E qualcuno fra le alte sfere dei socialdemocratici concorda: ''Se la cancelliera ha il coraggio di fare questo passo, ora e' il momento ideale''. Fra i liberali si farebbero due possibili scenari su come potra' accadere la rottura: Merkel potrebbe, 'dopo altri due schiaffi elettorali' alle regionali (si vota anche nello Schleswig-Holstein il 6 maggio) chiedere al presidente Joachim Gauck di sciogliere il Parlamento, come fece Schroeder nel 2005. Oppure, e' l'ipotesi ritenuta piu' probabile, portare in Parlamento una delle questioni su cui il governo non ha un aoccordo interno: ad esempio la tassa sulle transazioni finanziarie, respinta dall'Fdp senza un accordo nell'unione a 27, e ritenuta possibile invece dalla cancelliera e dal suo ministro delle Finanze. Cosi', senza una maggioranza di governo, la coalizione giallo-nera sarebbe finita.