Gran Bretagna, candidato laburista: “Regina parassita”

Pubblicato il 17 Novembre 2009 21:21 | Ultimo aggiornamento: 17 Novembre 2009 21:22

La regina Elisabetta II

In Gran Bretagna c’è un candidato che ha dato del “parassita” alla regina Elisabetta II: si tratta di Peter White, politico laburista e candidato a consigliere della circoscrizione di Havering, distretto orientale di Londra, che ha attaccato violentemente la monarchia britannica e ha dichiarato che le residenze reali dovrebbero essere vendute, come riferisce oggi il Daily Telegraph.

White ha espresso questi pareri sulla pagina di Facebook di Andrew Rosindell, il deputato conservatore che ha proposto alla Camera dei Comuni di far diventare festa nazionale il sessantesimo anniversario della regina Elisabetta II, il “Queen’s Diamond Jubilee”, che si celebrerà nel 2012.

«Per quale motivo dovremmo celebrare il sessantesimo anniversario di una persona nata nel privilegio?» ha scritto White sulla bacheca di Rosindell, in un attacco contro il disegno di legge presentato dal conservatore.

«La regina è un parassita che munge il paese di tutto quello che ha, se avesse bisogno di soldi potrebbe vendere una delle tante residenze reali. Non fraintendermi, non ho nulla in contrario ad un’altra festa nazionale, ma una che abbia un significato e non celebri semplicemente un parassita».

In seguito a questi commenti, una portavoce del partito laburista ha detto che White ha sottovalutato la gravità di ciò che ha scritto: «Abbiamo indetto una riunione con i dirigenti del partito locale e regionale in cui White dovrà spiegare i suoi commenti, e in cui noi decideremo il suo futuro politico».

Qualche ora fa, White ha rilasciato una dichiarazione tramite il suo partito in cui ha detto: «Il modo in cui mi sono espresso era totalmente inappropriato. Mi pento di ciò che ho detto e mi scuso immensamente.».