Gran Bretagna, la regina ritira l’invito al leader dell’estrema destra Griffin

Pubblicato il 23 luglio 2010 19:59 | Ultimo aggiornamento: 23 luglio 2010 19:59

Nick Griffin

La regina Elisabetta ha ritirato l’invito per il leader britannico di estrema destra Nick Griffin a partecipare ad una festa a Buckingham Palace. Buckingam Palace aveva invitato il leader del British National Party (BNP) in virtù della sua elezione al Parlamento europeo lo scorso anno, ma l’invito, ha sottolineato la portavoce, è stato revocato solo poche ore prima della festa poiché Griffin aveva apertamente ”sfruttato la sua presenza per pubblicizzare la sua posizione politica con i media”.

Tale comportamento, secondo Buckingam Palace avrebbe fatto aumentare la minaccia per la sicurezza, oltre a creare potenziali disagi per gli altri ospiti presenti. La decisione sarebbe stata presa di comune accordo con la polizia. La portavoce ha poi precisato che ”il ritiro dell’invito non ha l’obiettivo di mostrare alcuna mancanza di rispetto per il processo democratico e che lo stesso trattamento sarà riservato a chiunque tenti di politicizzare la propria presenza all’evento”.

Griffin ha dichiarato ai microfoni di MTV che ”Buckingam Palace ha detto in modo molto, molto chiaro, che non ci sarà alcuna discriminazione contro gli eletti al Parlamento europeo. Credo che sia la cosa più giusta da fare”. Ha anche aggiunto di essere ”piuttosto sicuro che nel corso della festa non avrebbe incontrato la regina, né avrebbe provato a parlarle”, benché abbia commentato scherzando che se l’avesse incontrata davanti a un panino, di sicuro le avrebbe rivolto la parola”.

Il gruppo ‘Uniti contro il fascismo’ ha condannato l’invito a Palazzo reale, dicendo che queste situazioni ”aiutano a legittimare Nick Griffin e il BNP agli occhi degli elettori razzisti”.