Grecia, dopo annuncio Tsipras su referendum nuova corsa ai bancomat

di Redazione Blitz
Pubblicato il 27 Giugno 2015 9:32 | Ultimo aggiornamento: 27 Giugno 2015 9:32
Grecia, dopo annuncio Tsipras su referendum nuova corsa ai bancomat

Grecia, dopo annuncio Tsipras su referendum nuova corsa ai bancomat

ATENE – L’annuncio dato dal premier Alexis Tsipras del referendum del 5 luglio sul piano dei creditori che sarà definito oggi, 27 giugno,  all’Eurogruppo, ha riaccelerato in piena notte la corsa dei greci ai bancomat, confermando la delusione degli elettori nella fiducia malriposta nelle promesse salvifiche con Syriza ha vinto le elezioni.

Lo riferisce il sito web del britannico Daily Telegraph, che raconta come nelle prime ore di stamane i bancomat sono stati presi d’assalto.

In almeno un caso invece, la banca Alpha, ha sospeso le contrattazioni online secondo quanto riferisce lo stesso sito web dell’istituto, per impedire di spostare i soldi su altri conti. Stasera il governo ha fatto sapere che lunedì “le banche resteranno aperte e non saranno imposti controlli sui capitali”.

Il capo negoziatore greco, Euclides Tsakalotos, ha annunciato che Tsipras ha parlato con il presidente della Bce Mario Draghi che, sostiene sempre Tsakalotos, ha dimostrato comprensione per la scelta del referendum indetto il 5 luglio sul piano dei creditori. Nessuna dichiorazione, finora, da Francoforte.

“Siamo sicuri, cosa che si è dimostrata anche durante la telefonata (con Tsipras) che Draghi ha le migliori intenzioni sulla scelta del governo greco di indire un referendum”, ha dichiarato il portvaoce del governo Gabriel Sakellaridis. Il sistema delle banche greche si regge sul meccanismo Ela di fondi garantito dalla Bce, che, in teoria, non potrebbe proseguire oltre la data del 30 giugno.