Grecia referendum: sì accordo con Ue in vantaggio. Tsipras: votate no

di Redazione Blitz
Pubblicato il 29 Giugno 2015 8:59 | Ultimo aggiornamento: 29 Giugno 2015 8:59
Grecia referendum: sì accordo con Ue in vantaggio. Tsipras: votate no

Grecia referendum: sì accordo con Ue in vantaggio. Tsipras: votate no

ROMA – Il Parlamento greco ha accettato la richiesta del premier Tsipras: domenica prossima il popolo greco è convocato per il referendum con cui dovranno dire sì o no all’accordo proposto dai creditori internazionali (Ue, Fmi, Bce) per consentire nuovi aiuti finanziari. Tsipras vuole che sia un suffragio politico a confermare la sua rottura delle trattative e per questo invita a votare no al piano dei creditori, bollato come un “insulto”.

Ma i primi sondaggi danno il fronte del sì in vantaggio: 57 greci su 100 direbbero sì a nuove restrizioni pur di rimanere agganciati a moneta unica e Unione europea.

Da un primo sondaggio sulle intenzioni di voto pubblicato dalla società demoscopica Alco dopo l’annuncio del sì alla consultazione, ma condotto tra mercoledì e venerdì scorsi, emerge infatti che la maggioranza assoluta della popolazione sarebbe a favore di un nuovo piano di restrizioni pur di continuare ad avere in cambio gli aiuti economici.

I sì sono accreditati del 57% dei consensi, contro il 29% di no, mentre il resto è di indecisi. Una tendenza in qualche modo confermata anche da una seconda rilevazione degli umori dei cittadini, effettuata dalla K-Research e pubblicata dal quotidiano To Vima, effettuata però prima che fosse ufficializzato il via libera alle urne: in questo caso i sì si attestano sul 47% contro il 33% di no e il resto di schede bianche o senza un’opinione precisa. (Corriere della Sera).