Grecia, WSJ: “Slittano gli aiuti”

Pubblicato il 9 Maggio 2012 17:36 | Ultimo aggiornamento: 9 Maggio 2012 18:43

ROMA, 9 MAG – Alcuni governi dell’Eurozona avrebbero sollevato preoccupazioni sull’opportunita’ di sborsare la prossima tranche del salvataggio alla Grecia, pari a 5,2 miliardi, fissata per domani. Lo scrive il Wall Street Journal, secondo cui si sarebbe discusso dello slittamento della tranche. L’Ue ha ricordato l’avvenuto ok alla concessione della tranche.

La Commissione europea aveva gia’ confermato questa settimana il pagamento della tranche ad Atene, indispensabile per rifinanziare 3,3 milairdi di titoli di Stato in scadenza il 18 maggio e per poter pagare gli stipendi pubblici a giugno. L’esborso, parte del secondo pacchetto di salvataggio da 130 miliardi, era gia’ stato approvato con il via libera sia dell’Eurozona che del Fondo monetario internazionale. Tuttavia – scrive il Wall Street Journal – la Germania, la Finlandia e altri ”sarebbero preoccupati del pagamento a causa delle dichiarazioni, da parte di alcuni partiti greci, a favore di una rinegoziazione del prestito. Anche se alcuni governi vorrebbero sospendere il pagamento – scrive il Wsj – gli accordi legalmente sottoscritti potrebbero tuttavia concedere loro poco spazio di manovra.

”Il problema – dice una fonte del quotidiano newyorchese – e’ quanto spazio di manovra c’e’, legalmente parlando?”. Anche alcuni funzionari del Fmi sarebbero ”scettici” sulla possibilità di trattenere la tranche: piu’ che di una vera minaccia all’esborso, si tratterebbe – sostengono al Fmi – di una manovra per mettere sotto pressione Atene e spingerla a formare una coalizione che appoggi il salvataggio già negoziato.