Hollande: “Abbiamo bisogno della Tav, serve crescita in Ue”

Pubblicato il 7 Aprile 2012 - 15:26 OLTRE 6 MESI FA

Francois Hollande

PARIGI – ”La soluzione alla crisi dell’Europa non sara’ mai ripiegarsi su stessi”: lo dice il candidato socialista alle presidenziali, Francois Hollande, a una domanda sulle proteste in Italia per l’Alta velocita’ Torino-Lione. ”Abbiamo bisogno di questo tipo di investimenti”, ha sottolineato Hollande.

In Italia le previsioni di crescita economica sono ”preoccupanti”. ”Per questo, se verro’ eletto presidente, ho la speranza di trovare in Italia un sostegno per chiedere politiche di crescita”, ha detto Hollande, che da mesi chiede di modificare il patto di bilancio Ue. In Italia, afferma, ”la crisi politica della fine dell’anno 2011 sembra superata. Al contrario, le previsioni di crescita economica sono piuttosto preoccupanti”.

”Per questo – prosegue il favorito nella corsa all’Eliseo – se verro’ eletto presidente della Repubblica, ho la speranza di trovare in Italia un sostegno per chiedere politiche di crescita”. Da mesi, il candidato socialista chiede di inserire la dimensione della crescita nel patto di bilancio Ue (Fiscal compact), approvato a Bruxelles ai primi di marzo. Una prospettiva che davvero non piace a molti leader europei, a partire dalla cancelliera tedesca Angela Merkel, che nelle presidenziali francesi appoggia Sarkozy.

Gli interventi della Banca centrale europea (Bce) guidata da Mario Draghi saranno ”decisivi” per la Francia, l’Italia, ma anche la Spagna il Portogallo e altri, ha spiegato Hollande. Dall’arrivo di Draghi la BCE, ”si e’ lanciata in operazioni di grande portata, e ha proposto alle banche degli investimenti su tre anni, cio’ che ha avuto un effetto molto netto sul costo del debito, soprattutto in Italia”, aggiunge Hollande.

”Mi sembra indispensabile un discorso di verita’ per ritrovare la fiducia degli elettori”: il candidato socialista alle presidenziali Francois Hollande risponde cosi’ a una domanda su cio’ che deve fare il Pd (a cui non pretende di dare consigli) per contrastare il sentimento di anti-politica in Italia.