Hollande privato: “Politica di Merkel egoista: Berlino deve aiutare gli altri”

Pubblicato il 30 Maggio 2012 13:00 | Ultimo aggiornamento: 30 Maggio 2012 13:15

PARIGI – Il cancelliere tedesco, Angela Merkel, ''sembra fare la scelta di una politica economica egoista, nella misura in cui non vuole condividere la crescita della Germania con il resto dell'Europa. Nessun Paese in Europa può crescere da solo, perché siamo interdipendenti'': lo avrebbe detto – rigorosamente 'off the records' – il neo presidente francese, Francois Hollande, nel corso del consiglio dei ministri di mercoledì scorso, secondo quanto si legge sul settimanale satirico Le Canard Enchainé, sempre molto ben informato sui retroscena dell'Eliseo.

''Bisogna trovare un equilibrio, altrimenti arriveranno dei problemi, in primo luogo economici, e poi politici. Una politica di austerità come quella prevista dalla Merkel – ha avvertito Hollande – è la base dei populismi in Europa. E' lo shock dei populismi, che vediamo al Sud, come in Italia con la Lega Nord, o il successo del partito neonazista in Grecia, o quelli di estrema destra in Finlandia''.

''Merkel vuole sottoporre i Paesi d'Europa in crisi, come la Spagna, l'Italia o il Portogallo, a politiche di austerità molto forti, quando la Germania potrebbe distribuire una parte della sua crescita. Appare isolata, troppo concentrata sulla propria crescita e sul timore di essere la cassa dell'Unione'', avrebbe concluso Hollande.