Huawei, stampa inglese: “Boris Johnson pronto a bandirlo dalla rete 5G”

di redazione Blitz
Pubblicato il 5 Luglio 2020 16:46 | Ultimo aggiornamento: 5 Luglio 2020 17:41
Boris Johnson sarebbe pronto a bandire il 5G di Huawei

Huawei, stampa inglese: “Boris Johnson pronto a bandirlo dalla rete 5G” (Ansa)

Huawei, il Regno Unito sarebbe pronto a bandire la società cinese nello sviluppo del 5G

Huawei e 5G, Boris Johnson pronto al bando

Il Regno Unito pronto a bandire Huawei e il suo 5G. Lo avrebbe deciso il premier Boris Johnson, secondo quanto riferisce il Telegraph.

In particolare secondo il quotidiano britannico Johnson sarebbe pronto a iniziare a eliminare gradualmente la tecnologia Huawei dalla rete 5G della Gran Bretagna entro quest’anno. La svolta sarebbe imminente.

Il quotidiano ha precisato che l’agenzia governativa che si occupa di comunicazione e intelligence, la Gchq, ha già riconsiderato la garanzia sulla sicurezza delle tecnologie fornita dal colosso cinese.

La svolta sarebbe motivata dalle sanzioni statunitensi su Huawei che, impedendo alla società l’utilizzo di tecnologie basate su brevetti americani, costringeranno l’azienda a utilizzare tecnologia cinese.

Proprio questo fatto indurrebbe a ritirare la garanzia precedentemente accordata circa la possibilità che i rischi rappresentati dal colosso tecnologico cinese possano essere gestiti in sicurezza.

Queste considerazioni sarebbero raccolte in un un rapporto che dovrebbe essere presentato al primo ministro questa settimana.

Le nuove sanzioni statunitensi su Huawei, scrive il Telegraph, costringeranno l’azienda a utilizzare tecnologia non affidabile che potrebbe rendere impossibile il controllo del rischio.

Il responsabile media di Huawei: “Politica dettata dagli Usa”

Duro il commento del responsabile dei media internazionali di Huawei a Londra, Paul Harrison: “Il presidente degli Stati Uniti Donald Trump detta la politica del Regno Unito”.

“Gli Usa – si chiede Harrison – non dovrebbero rispettare un Regno Unito che nell’era post Brexit è in grado di scegliere la propria strategia sulle telecomunicazioni?”.

“La Casa Bianca ha sostituito il Parlamento europeo?“, insiste Harrison. Gli Stati Uniti, a suo parere, stanno semplicemente “lottando per recuperare la posizione di mercato” sul 5G rispetto al “leader globale” Huawei. Washington, ha aggiunto, “ha costantemente fallito nel fornire prove a sostegno di infinite accuse spurie”. (Fonti: Ansa, The Telegraph)