Croazia, Parlamento sciolto per corruzione

Pubblicato il 28 Ottobre 2011 14:49 | Ultimo aggiornamento: 28 Ottobre 2011 14:53

ZAGABRIA, 28 OTT – Il parlamento croato e' stato sciolto oggi alla sua regolare scadenza, a quattro anni dall'insediamento della sesta legislatura dall'indipendenza della Croazia nel 1991. Le elezioni politiche sono state annunciate per il 4 dicembre, ma l'ultima parola spetta al presidente della repubblica Ivo Josipovic che le deve formalmente indire.

La legislatura uscente ha avuto una maggioranza di centro-destra, capeggiata dalla Comunita' democratica croata (Hdz, conservatori) che appoggiava il governo di Ivo Sanader (2008-2009), da oggi sotto processo per corruzione, e da Jadranka Kosor (2009-2011), prima donna premier in Croazia e ora candidata per la rielezione.

I sondaggi danno un netto e chiaro vantaggio di 38 per cento alla coalizione di centro-sinistra guidata da Zoran Milanovic, leader del Partito socialdemocratico (Sdp). L'Hdz e la premier uscente Kosor registrerebbero il 21 per cento delle preferenze.