Politica Europa

Immigrazione, Emma Bonino: “Tra i rifugiati anche cellule dormienti”

Immigrazione, Emma Bonino: "Tra i rifugiati anche cellule dormienti"

Emma Bonino (Foto Lapresse)

ROMA – Cellule dormienti di terroristi o aspiranti tali nascosti tra i milioni di rifugiati che arrivano in Europa passando dall’Italia: è l’allarme lanciato dalla ministra degli Esteri, Emma Bonino. “Si tratta di un problema europeo perché l’Italia è un Paese di transito e dove vanno a finire le cellule dormienti è una questione europea”, ha detto la ministra, definendo centrale il tema della “sicurezza” in materia di immigrazione.

Bonino ha snocciolato i dati sulla situazione delle migrazioni a rischio infiltrazioni:

“Non è più solo una questione tradizionale di peso tra quanti rifugiati prende ogni Paese, a sud del mediterraneo ci sono milioni di persone in movimento: 1 milione in Libano, 500mila in Giordania, 300mila in Turchia. E milioni di persone trovano nella Libia un’autostrada senza controllo”.

Per questo gli sbarchi e la tragedia di Lampedusa sono solo la punta dell’ iceberg di uno sconvolgimento di masse che si muovono e non si può pensare di risolvere delegando a un paese piuttosto che un altro. Per questo è centrale il tema della sicurezza. E da questo punto di vista prese di posizione come quella del premier britannico Cameron non tengono conto del fenomeno che abbiamo di fronte”.

To Top