Islam, Borghezio candida lo xenofobo Wilders al premio Sakharov per la libertà di pensiero

Pubblicato il 5 Ottobre 2010 16:02 | Ultimo aggiornamento: 5 Ottobre 2010 16:02

Mario Borghezio

L’europarlamentare della Lega Mario Borghezio si schiera con  il leader della destra olandese Geert Wilders. Così, mentre Wilders è da un lato sotto processo per “istigazione all’odio” contro l’islam, dall’altro in procinto di entrare nella nuova maggioranza di governo, il leghista lo candida per il prestigioso premio Sakharov per la libertà di pensiero.

”La persecuzione giudiziaria di cui è oggetto in Olanda il leader liberal-conservatore Geert Wilders, processato per le sue forti parole di condanna dell’estremismo islamico, impone un intervento di solidarietà” ha spiegato Borghezio.

”Oltre ad indirizzargli un messaggio in tal senso, ho promosso con il mio gruppo (l’Efd) al Parlamento europeo – informa Borghezio in una nota – una raccolta di firme di eurodeputati per proporne la candidatura al prestigioso ‘Premio Sakarov’, quale riconoscimento alla sua battaglia in difesa della liberta’ e della pace minacciate dal terrorismo e dal fondamentalismo di matrice islamica”.