Italia-Germania, Napolitano: “Il dissenso non sia mai meschinità”

di Redazione Blitz
Pubblicato il 11 Dicembre 2014 21:33 | Ultimo aggiornamento: 11 Dicembre 2014 21:33
Italia-Germania, Napolitano: "Il dissenso non sia mai meschinità"

il Presidente della Germania Joachim Gauck a Torino insieme a Giorgio Napolitano

TORINO – Italiani e tedeschi devono “reagire senza ulteriore indugio a un pericolo che chiamerei di immeschinimento del clima nel rapporto tra i nostri Paesi”. Lo ha detto il Presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, intervenendo all’inaugurazione dell’Italian-German High Level Dialogue, a Torino.

“Le difficoltà ci sono – ha ammesso Napolitano – i dissensi anche, ma occorre superarli attraverso una pubblica discussione che non smarrisca mai il senso del limite e soprattutto il valore dei tanti momenti alti della nostra collaborazione”, ha aggiunto Napolitano.

Occorre “contrastare l’affievolimento dei contatti tra le diverse articolazioni dei nostri due sistemi”, perché  “uno dei principali punti di forza dell’Europa di oggi è il rapporto tra Italia e Germania. Senza dialogo costante, pieno rispetto reciproco, amicizia e piena collaborazione tra Italia e Germania non c’è Europa” ha proseguito Napolitano. Senza l’elemento fondamentale del dialogo tra Italia e Germania, ha aggiunto il Capo dello Stato, “non può esserci futuro per un’Europa unita nel mondo di oggi e di domani”.

Poi il monito contro i populismi: “Bisogna mettere le popolazioni europee in guardia contro le derive del populismo” ha aggiunto il Presidente della Repubblica. “All’integrazione europea dobbiamo 70 anni di crescita”, ha concluso.