Jean-Marie Le Pen rinviato a giudizio per istigazione a odio razziale

di Redazione Blitz
Pubblicato il 18 luglio 2017 15:49 | Ultimo aggiornamento: 18 luglio 2017 15:49
Jean-Marie Le Pen rinviato a giudizio per istigazione a odio razziale

Jean-Marie Le Pen rinviato a giudizio per istigazione a odio razziale

PARIGI – Jean-Marie Le Pen è stato rinviato a giudizio con l’accusa di istigazione all’odio razziale. Il fondatore del partito francese Front National, Fn, dovrà affrontare un processo per le affermazioni pronunciate contro l’attore ebreo e francese Patrick Bruel.

Le accuse riguardano l’episodio in cui il politico Le Pen invocò una “infornata” parlando proprio di Bruel, che è di fede ebraica, facendo riferimento esplicito ai forni crematori dei lager nazisti.

Il presidente onorario del Fn sarà giudicato insieme a Jean-Francois Jalkh, direttore di Fn.com, il sito attraverso il quale è stato diffuso il video dell’intervento.