Lituania/ Vilnius ha la sua “lady di ferro”. Giura la Grybauskaite

Pubblicato il 12 Luglio 2009 15:30 | Ultimo aggiornamento: 13 Luglio 2009 13:45

Dalla Commissione europea alla presidenza della Lituania, Dalia Grybauskaite, commissaria al bilancio dei Ventisette, ha giurato e succede all’ottantenne leader di lungo corso Valdas Adamkus.
Vilnius ha cosi’ la sua ‘lady di ferro’, eletta a 53 anni con una schiacciante maggioranza dopo la decisione di Adamkus di ritirarsi al termine di due mandati quinquennali. La reputazione della Grybauskaite viene dal suo modello politico: l’ex premier britannico Margaret Thatcher.

Si era presentata da candidato indipendente, ma con il sostegno del governo di centro-destra porta alla presidenza l’esperienza maturata a Bruxelles fin dal 2004, anno dell’ingresso della Lituania nel blocco, ma anche da ministro degli Esteri e delle finanze del suo Paese.
La sfida che si prepara ad affrontare e’ distendere i rapporti con Mosca, ma anche con l’Ucraina, la Georgia e la Moldova per fare da ponte tra l’Unione europea e i Paesi dell’ex blocco sovietico.