Merkel: “Aiuti all’Italia? Non richiesti. Torna Berlusconi? Sono democratica”

Pubblicato il 17 settembre 2012 13:08 | Ultimo aggiornamento: 17 settembre 2012 13:08

Angela Merkel (Lapresse)

BERLINO – “Non ho mai discusso con il presidente del Consiglio Mario Monti di un’eventuale richiesta di aiuti economici dell’Italia all’eurozona”. Lo ha spiegato la cancelliera tedesca Angela Merkel aggiungendo che “l’Italia prende da sola le decisioni che la riguardano e non mi esprimo quindi sulla proposta del presidente della Confindustria”. Giorgio Squinzi aveva, infatti, insistito perchè l’Italia faccia ricorso agli aiuti Esm.

Quanto ad un eventuale ritorno di SIlvio Berlusconi alla guida del Paese il cancelliere è stata diplomatica: “‘Rispetto i risultati delle elezioni in tutti i paesi e mi concentro sulle questioni della mia sfera d’influenza”. E, sempre a proposito dell’Italia, la Merkel esprime la sua ammirazione per il governo Monti. “L’Italia – ha detto la cancelliera – ha fatto le sue riforme in modo molto coraggioso ed è andata molto avanti”.

Poi avverte la Banca centrale europea: “Non dovrebbe avventurarsi nel regno della politica fiscale”. Quanto alle riserve espresse dal presidente della Bunsesbank Jens Weidmann sul piano di acquisto di titoli varato dalla Banca centrale, la Merkel ha detto che Weidman “si preoccupa che la crisi venga risolta in modo sostenibile” e che “non c’è nulla di sbagliato” da parte del presidente della Bundesbank nell’esprimere pubblicamente le proprie opinioni.