Mes, l’Eurogruppo chiude a modifiche: “Non vediamo ragioni per cambiare il testo”

di Redazione Blitz
Pubblicato il 4 Dicembre 2019 16:32 | Ultimo aggiornamento: 5 Dicembre 2019 1:51
Centeno, Ansa

Il presidente dell’Eurogruppo, il portoghese Mario Centeno (foto Ansa)

ROMA – Il presidente dell’Eurogruppo, il portoghese Mario Centeno, chiude a possibili modifiche alla riforma del trattato sul Mes: “Non vediamo ragioni per cambiare testo”.

“Sul Mes – aveva detto solo questa mattina Luigi Di Maio – siamo molto determinati. Per noi bisogna rinviare: così com’è non va bene, perché espone l’Italia e gli italiani a dei rischi troppo alti. Questa firma ci impegnerà per i prossimi 50 anni. Finché non avremo la certezza al 200% che l’Italia sarà al sicuro, non apporrò nessuna firma”.

Da Londra invece il presidente del Consiglio Giuseppe Conte ha ribadito che il via libera italiano al Mes è condizionato ai progressi raggiunti con gli altri Paesi sugli altri dossier economici in discussione, come l’assicurazione europea sui depositi e il bilancio dell’Eurozona. “Per quanto riguarda il Mes siamo ai passaggi finali, ma c’è una logica di pacchetto, quindi per quanto riguarda l’Italia rimaniamo vincolati a questa logica”, ha detto Conte al termine del vertice Nato nella capitale britannica. “Non vedo – ha aggiunto – né il primo né il secondo rischio. Quando il Mes sarà firmato decideranno i responsabili politici dei singoli Paesi, ci sono tempi e modi che decideremo in seguito”.

Fonte: Ansa.