Migranti, a Monaco 12mila in 24 ore. Berlino: Ue ha fallito

di Redazione Blitz
Pubblicato il 13 Settembre 2015 14:18 | Ultimo aggiornamento: 13 Settembre 2015 14:18
Migranti, a Monaco 12mila in 24 ore. Berlino: Ue ha fallito

Migranti, a Monaco 12mila in 24 ore. Berlino: Ue ha fallito (Foto LaPresse)

BERLINO – Sono 12mila i migranti arrivati a Monaco di Baviera in appena 24 ore. L’emergenza immigrazione prosegue e il ministro tedesco dei Trasporti punta il dito contro l’Unione europea: “Ha fallito, non ha saputo proteggere le sue frontiere esterne”. Intanto in Ungheria altri 4mila immigrati sono arrivati e il premier Viktor Orban ha annunciato e chiesto che la porta blocca migranti in costruzione sulla linea ferroviaria dalla Serbia sia finita il prima possibile.

Repubblica scrive che la Germania parla di un fallimento completo dell’Ue, che non ha saputo far fronte al flusso di migranti incontrollato. A puntare apertamente il dito è Alexander Dobrindt, della Cdu, che dice:

“Questo include l’aiuto per i Paesi dove i rifugiati stanno fuggendo e un controllo efficace delle nostre frontiere che non funziona più visto il completo fallimento dell’Ue nel proteggere i suoi confini”. Dobrindt fa parte della Csu, l’alleato bavarese e conservatore della Cdu. Il ministro ha anche avvertito che la Germania ha raggiunto “il limite della sua capienza”.

Le dichiarazioni arrivano dopo che in un solo giorno sono giunti a Monaco di Baviera 12mila migranti e in città la situazione dell’accoglienza sta diventando critica:

“Le autorità hanno fatto appello agli altriLaender affinché aprano le porte a più migranti. “Non sappiamo più come fare con i profughi”, ha detto il sindaco Dieter Reiter. Che in alcune dichiarazioni rese alla tv Zdf ha aggiunto: ogni due ore arrivano alla stazione della città bavarese fino a 500 profughi sui treni. “Monaco e la Baviera non possono far fronte da sole a questa sfida enorme”, ha affermato da parte sua un portavoce del governo locale.

La Germania, Paese in testa ai desideri dei migranti sulla ‘rotta balcanica’, è lo stato europeo che finora ha accolto il maggior numero di migranti, e si prevede che entro la fine dell’anno gli arrivi saranno 450mila. Il governo di Angela Merkel ha peraltro fatto sapere che la Germania sarebbe in grado di accoglierne fino a 800mila all’anno. Una prospettiva che fa crescere le voci di dissenso nella Csu. Il vicepresidente del partito bavarese,Hans-Peter Friedrich, ha definito la decisione della Cancelliera di aprire le porte ai rifugiati siriani “un errore politico senza precedenti” che avrà “conseguenze catastrofiche”.