Migranti. Vertice urgente Ue. Ma altri 37 morti coste Libia

di Redazione Blitz
Pubblicato il 31 Agosto 2015 9:03 | Ultimo aggiornamento: 31 Agosto 2015 13:53
Migranti. Londra, stop a Schengen. Alfano: "Non si tocca"

Migranti. Londra, stop a Schengen. Alfano: “Non si tocca”

ROMA – I ministri dell’interno di Francia, Gran Bretagna e Germania chiedono congiuntamente una riunione urgente dell’Ue, “entro due settimane”, sull’immigrazione. Nella dichiarazione, i tre ministri sottolineano la necessità di “misure immediate”, e premono ancora una volta per l’allestimento di cosiddetti ‘hot spot’ in Grecia e in Italia per registrare i migranti e identificare i richiedenti asilo.

Nel frattempo va registrato l’ennesimo naufragio a largo delle coste libiche: domenica 30 agosto , un a trentina di cadaveri sono stati trasportati dalle onde verso la riva, a Khoms, est di Tripoli. Un’altra trentina di corpi è stata individuata in mare.

Vertice Ue. I tre governi chiedono inoltre che venga stilata una lista dei “paesi d’origine sicuri” per completare il regime di asilo comune, proteggere i rifugiati e garantire il ritorno effettivo degli immigrati illegali nei paesi di provenienza.

Schengen. “La libera circolazione dei cittadini europei è parte integrante del mercato unico e un elemento centrale del suo successo”, così una portavoce della Commissione Ue dopo le dichiarazioni del ministro britannico Theresa May. Questo però “non è un diritto incondizionato e non consente il ‘turismo dei benefit'” già ora, ha aggiunto.