Monti incontra Samaras: “La Grecia resti nell’euro”

Pubblicato il 24 Maggio 2012 11:32 | Ultimo aggiornamento: 24 Maggio 2012 11:47

BRUXELLES, 24 MAG – L’Italia vuole che la Grecia resti nell’euro ed è determinata a sostenere il raggiungimento di questo obiettivo auspicando che gli elettori greci confermino la loro volonta’ europeista: questo il messaggio lanciato alla Grecia dal premier Mario Monti, in occasione dell’incontro a Bruxelles con il leader del Nea Democratia, Antonis Samaras.

Monti, che molto presto incontrera’ anche il leader del Pasok, Evanghelos Venizelos, su richiesta di Samaras, ha avuto oggi con lui un colloquio di circa mezz’ora nella sede dell’ambasciata d’Italia in Belgio. Nel corso dell’incontro, Samaras ha esposto a Monti il programma elettorale pro europeo del suo partito.

Al termine del colloquio il presidente del Consiglio ha espresso l’auspicio che la Grecia resti nell’euro aggiungendo che l’Italia è determinata a fare il possibile affiché ciò avvenga. Inoltre Monti si è augurato che gli elettori greci confermino il loro impegno europeista e sostengano programmi politici che facilitino la permanenza della Grecia nella moneta unica. A quanto si e’ appreso, Monti ha accettato di incontrare su loro richiesta i leader di Neo Democratia (centrodestra) e di Pasok (socialisti) in ragione della vicinanza storica e culturale che lega i due paesi nonche’ della loro contiguita’ geografica al fine di dare il suo sostegno ai programmi ‘europei’ delle formazioni politiche elleniche in vista delle prossime elezioni.