Commissione Ue: “Nuova normativa salva-banche, ma non aiuterà la Spagna”

Pubblicato il 6 Giugno 2012 11:54 | Ultimo aggiornamento: 6 Giugno 2012 12:41

BRUXELLES – La Commissione europea ha approvato il 6 giugno la proposta di direttiva che stabilisce un nuovo quadro normativo per fare fronte alla crisi degli istituti di credito. Lo ha detto il commissario Ue al Mercato interno, Michel Barnier. ”Questa direttiva e’ per il lungo periodo”, non per gestire la crisi attuale di singole banche, ha detto Barnier, riferendosi alla proposta di direttiva approvata oggi dall’esecutivo Ue, che stabilisce un nuovo quadro normativo per fare fronte alla crisi degli istituti di credito. ”Oggi non e’ possibile ricapitalizzare le banche spagnole con l’aiuto diretto del meccanismo europeo” Efsf,ha poi sottoloneato Barnier, aggiungendo che ”questa e’ una possibilita’ che deve essere presa in considerazione seriamente in futuro. Oggi non e’ possibile”.

Tra il 2008 e il 2011 gli Stati Europei hanno speso, in aiuti di stato per le banche in crisi, 4.500 miliardi di euro. Lo ha detto il commissario Ue per il mercato unico, Michel Barnier, sottolineando le parole del presidente, Jose Barroso, secondo il quale la direttiva salva banche e’ ”un passo fondamentale verso l’unione bancaria”