Oettinger: “Ue respingerà la manovra italiana”. Salvini: “Non la cambieremo”

di redazione Blitz
Pubblicato il 17 ottobre 2018 19:14 | Ultimo aggiornamento: 17 ottobre 2018 19:14
Oettinger: "Ue respingerà la manovra italiana". Salvini: "Non la cambieremo"

Oettinger: “Ue respingerà la manovra italiana”. Salvini: “Non la cambieremo” (Nella foto Ansa Guenther Oettinger)

BRUXELLES – La commissione europea rigetterà la manovra del bilancio italiano: lo sostiene il commissario al Bilancio Ue, Guenther Oettinger, intervistato dallo Spiegel on line, secondo cui una lettera del commissario Pierre Moscovici dovrebbe arrivare a Roma giovedì o venerdì.

“E’ stata confermata l’ipotesi che la bozza di bilancio 2019 non è conciliabile con gli obblighi esistenti nell’Ue”, ha detto Oettinger. Moscovici non farà una controproposta, scrive Spiegel, ma si limiterà a rimandare alle violazioni dei dati di riferimento. Roma ha inviato il testo nella notte di martedì, all’ultimo minuto, sottolinea il portale del magazine.

In un tweet successivo il commissario Oettinger ha precisato: “E’ una mia opinione personale che, basandoci sui numeri, è molto probabile che dovremo chiedere all’Italia di correggere il draft budget. Non ho detto che c’è una decisione della Commissione sull’Italia, né che la lettera con il respingimento sarà inviata giovedì o venerdì”. 

Luigi Di Maio e Matteo Salvini non ci stanno. Il vicepremier M5S invita il commissario “a mordersi la lingua tre volte prima di parlare”: “Oettinger e tutti i commissari europei dovrebbero iniziare a comportarsi da persone serie e mordersi la lingua tre volte prima di fare dichiarazioni, come faceva il signor Palomar, raccontato da Calvino, il quale se al terzo morso di lingua era ancora convinto della cosa che stava per dire, la diceva; se no stava zitto. In questo modo passava settimane e mesi interi in silenzio”. 

“Siamo convinti della manovra, non la cambieremo. Smettetela e lasciate che il governo italiano lavori per gli italiani”, gli ha fatto eco Salvini. Sulla stessa linea  il premier, Giuseppe Conte: “Se c’è un margine per cambiare la manovra? Noi l’abbiamo studiata molto bene, quindi direi che non c’è”, ha detto prima del bilaterale con la cancelliera Angela Merkel.