Olanda, premier perde terreno e imita il modello Berlusconi per migliorare

Pubblicato il 29 Maggio 2010 17:15 | Ultimo aggiornamento: 2 Giugno 2010 13:05

Jan Peter Balkenende

In Olanda il premier imita il nostrano Silvio Berlusconi per riparare al vertiginoso calo dei consensi. Ormai in piena campagna elettorale il cristiano-democratico Jan Peter Balkenende per risollevare la sua immagine “triste”, come scrive in un commento il quotidiano De Volkskrant, cerca di trasformarsi in un “Berlusconi-Polder”, ossia dei Paesi Bassi.

Se Balkenende perde terreno, Geert Wilders alla guida della destra xenofoba, per la prima volta, dice di puntare ad entrare nella futura maggioranza di governo. Gli olandesi sono chiamati alle urne il 9 giugno prossimo.

“Siamo pronti a realizzare un governo con i liberali e i cristiano democratici”, ha dichiarato oggi Wilders, a capo del partito della Libertà (Pvv), noto per le sue idee anti-islamiche. Recenti sondaggi danno in ascesa i liberali (Vvd) ma anche la destra di Wilders, i laburisti (PvdA) tengono, mentre i cristiano-democratici (Cda) sarebbero in caduta libera.

Tutto ruota intorno ad una frase con un apprezzamento nei confronti di una giornalista (“sei così carina”) che Balkenende avrebbe fatto in campagna elettorale, molto probabilmente solo su suggerimento dei collaboratori.

Tra i liberali, gli olandesi, stando ai sondaggi, vedrebbero bene come futuro premier l’attuale commissaria europea Neelie Kroes. Il capo del partito Mark Rutte è comunque uscito vincitore dal primo confronto televisivo con gli altri leader.