Parlamento europeo, “sfida” del presepe. Borghezio: “Padania batte Napoli”

Pubblicato il 3 Dicembre 2009 20:40 | Ultimo aggiornamento: 3 Dicembre 2009 20:42

TO281208VAR_0027Il presepe ha scatenato una strana “sfida” tra europarlamentari italiani: Enzo Rivellini, esponente napoletano del Pdl, si è infatti lamentato per la mancanza dell’ornamento nelle aule del Parlamento europeo e il leghista Borghezio gli ha risposto che grazie alla Lega invece il presepe ci sarà.

«Ho scritto oggi al presidente del parlamento europeo Jerzy Karol Buzek e ai colleghi deputati della delegazione italiana perchè – si legge nella nota di Rivellini – presso la sede della massima assise politica continentale stanno allestendo gli addobbi natalizi ma, stranamente, a fianco all’albero di Natale che rispecchia le tradizioni dei paesi del Nord Europa “padroni” del Parlamento europeo, non figura il presepe che è uno dei simboli più tradizionali della natività soprattutto nei Paesi dell’Europa meridionale e mediterranea».

«In un’Europa unita credo occorra avere rispetto per tutte le diverse sensibilità – continua l’europarlamentare – e quindi bisogna festeggiare il Natale rappresentando tutte le tradizioni delle comunità del vecchio continente. Questa ‘battaglià è anche una questione politica. Difatti l’Italia, ed in generale i paesi del Sud dell’Europa, devono combattere l’egemonia franco/tedesca e del Nord Europa e questa può essere un’occasione per puntualizzare che l’Europa è di tutti, anche nostra»

Dopo qualche ora, come riferisce l’Ansa, è arrivata la replica “divertita” di Borghezio: «Caro Rivellini, ancora una volta Padania batte Napoli 1-0. Anche quest’anno, grazie alla Lega Nord, il presepe ci sarà».

«Abbiamo per tempo chiesto al presidente del Pe il permesso per l’allestimento del presepe, che oggi ho ricevuto – rivela l’esponente del Carroccio – Dobbiamo ringraziare i bravi sacerdoti tradizionalisti, che ancora una volta, provvederanno all’allestimento». Il presepe, informa Borghezio, si troverà nell’edificio Altiero Spinelli, al pianoterra.