Polonia, elezioni presidenziali: si va verso il 20 giugno

Pubblicato il 14 Aprile 2010 15:17 | Ultimo aggiornamento: 14 Aprile 2010 15:17

La tragedia aerea in cui è morto il presidente polacco Lech Kaczynski

Le prossime elezioni presidenziali in Polonia potrebbero tenersi il 20 giugno, con secondo turno il 4 luglio. Il ritorno alle urne dei polacchi è dovuto alla morte del presidente Lech Kaczynski nella tragedia aerea del 10 aprile. L’ipotesi di questa data è stata avanzata dal quotidiano Gazeta Wyborcza.

Bronislaw Komorowski, che per il momento fa le veci del capo dello Stato, aveva detto il 13 aprile che avrebbe annunciato la data delle elezioni. In base alla Costituzione, la data delle elezioni deve essere resa nota entro due settimane dalla morte del presidente e le elezioni devono tenersi entro due mesi dopo l’annuncio dell’appuntamento elettorale.

Lo scenario indicato da Gazeta vedrebbe il primo turno il 20 giugno e il secondo, se sarà necessario un ballottaggio, il 4 luglio, ultimo termine possibile.

Il giornale riferisce anche che Komorowski avrà al più presto un giro di consultazioni con i partiti e che ha promesso a quelli dell’ opposizione più colpiti dalla tragedia, quello dei gemelli Kaczynski Pis (Diritto e Giustizia, conservatore) e la sinistra, che privilegerà i loro desideri, ovvero tenere il più in là possibile le elezioni.

Il defunto presidente si sarebbe candidato per il Pis per un secondo mandato. Komorowski era (e rimane) il candidato presidenziale del partito di governo Po (Piattaforma Civica). Nella sciagura è morto anche il candidato dell’Alleanza Democratica di sinistra, Jerzy Szmaydzinski.