Politica Europa

Ratko Mladic condannato all’ergastolo a L’Aia: “A Srebrenica fu genocidio”

mladic-ergastolo-srebrenica

Il “boia di Srebrenica” condannato all’ergastolo dall’Onu. Mladic fu un genocida

ROMA – Ratko Mladic condannato all’ergastolo a L’Aia: “A Srebrenica fu genocidio”. Il tribunale penale internazionale dell’Aja per i crimini nella ex Jugoslavia (Tpi) ha condannato all’ergastolo, in primo grado, l’ex generale Ratko Mladic, ex comandante dell’esercito serbo bosniaco, per genocidio e crimini di guerra e contro l’umanità perpetrati durante la guerra in Bosnia (1992-95). Mladic è stato allontanato dall’aula dopo uno scoppio di ira contro la corte.

Giacca scura, camicia bianca e cravatta rossa, Mladic, 75 anni, ha ascoltato le atrocità evocate dal giudice Orie – dalle esecuzioni di massa, alle torture di detenuti, alle deportazioni disumane, agli stupri – perlopiù ad occhi chiusi.

Leggendo la sentenza nei confronti dell’ex generale, il giudice ha sostenuto che a Sarajevo Ratko Mladic volle portare avanti una campagna micidiale di bombardamenti e cecchini e a Srebrenica volle perpetrare genocidio, persecuzione, sterminio, assassinio e atti disumani attraverso trasferimenti forzati.

Ma il famigerato “boia di Srebrenica”, oggi ufficialmente genocida e criminale di guerra, per i serbi resta un eroe. Milorad Dodik, presidente della Repubblica Serba di Bosnia ed Erzegovina, aveva detto ieri che Mladic fece il suo dovere di comandante militare in maniera professionale e patriottica, e che una sua condanna non farà altro che rafforzare il mito su di lui. “Ratko Mladic resta una leggenda per il popolo serbo, un uomo che mise le sue capacità umane e professionali a difesa della libertà del popolo serbo, ovunque esso fosse”, ha affermato il leader serbo-bosniaco.

Sono tanti i serbi che continuano a considerare Mladic un autentico eroe. Nel suo paese natale di Bozinovic, in Bosnia, la via principale e’ intitolata a lui e in gran parte delle case sono in bella mostra foto e poster dell’ex generale. E in Serbia non e’ raro vedere in vendita in mercatini e stand per turisti magliette con il ritratto di Ratko Mladic con su la scritta ‘Eroe Serbo’.

To Top