Russia, Medvedev: “Rivedere la sentenza di condanna a Khodorkovski”

Pubblicato il 5 Marzo 2012 8:29 | Ultimo aggiornamento: 5 Marzo 2012 9:40

MOSCA – Il presidente russo Dimitri Medvedev ha ordinato alla Procura generale di verificare nel merito “la fondatezza” della sentenza per il caso dell’ex magnate del petrolio e oppositore politico Mikhail Khodorkovski. Lo rende noto un comunicato del Cremlino.

Medvedev ha incaricato il procuratore Iouri Tchaika “di analizzare entro il 1 aprile la leggettimità e la fondatezza del giudizio” nei riguardi di 32 persone condannate, tra cui Khodorkovski ed il suo socio Platon Lebedev.

Il presidente uscente risponde così alle richieste dell’opposizione, che che gli ha inviato una lista di persone considerate come dei “prigionieri politici”.

Khodorkovski, proprietario della compagnia petrolifera Yukos, era l’uomo più ricco della Russia quando ruppe con Putin all’indomani del suo al Cremlino nel 2000.  In carcere dal 2003, Khodorkovski è stato condannato a 13 anni di carcere per frode fiscale, in un caso considerato da numerosi osservatori come un regolamento di conti tra il potere e l’uomo d’affari che teneva testa al Cremlino e finanziava l’opposizione.