Russia, Putin caccia il ministro Serdiukov per “corruzione”

Pubblicato il 6 Novembre 2012 9:36 | Ultimo aggiornamento: 6 Novembre 2012 11:03
Il presidente russo Vladimir Putin e l'ex ministro della Difesa Anatoli Serdiukov (Foto Lapresse)

Il presidente russo Vladimir Putin e l’ex ministro della Difesa Anatoli Serdiukov (Foto Lapresse)

MOSCA – Il presidente russo Vladimir Putin ha licenziato Anatoli Serdiukov, ministro della Difesa russa, coinvolto in un presunto giro di corruzione. A dirlo è stato lo stesso Putin in occasione di un incontro con Sergei Shoigu, governatore della regione di Mosca ed ex Ministro russo per le Emergenze, che prenderà il posto di Serdiukov alla Difesa.

Nelle ultime settimane, Serdiukov è finito al centro di uno scandalo finanziario legato alla vendita di otto impianti ed edifici intestati al Ministero della Difesa a un prezzo inferiore a quello reale, che avrebbe provocato allo Stato un danno di 75 milioni di euro tre miliardi di rubli)

“Data la situazione creatasi intorno al Ministero della Difesa, ha spiegato Putin, per garantire un’indagine obiettiva su tutte le questioni ho deciso di destituire il ministro della Difesa Serdiukov dal suo ufficio”.

Sui sospetti abusi di Serdiukov, il Comitato investigativo russo ha già aperto cinque procedimenti penali che hanno finora portato all’arresto di una coppia di imprenditori.

Durante i suoi sette anni al ministero della Difesa Seriukov ha cercato di riformare le forze armate russe, con tagli ai costi e al personale, e cercando di migliorarne l’efficienza.

Si è fatto, però, anche diversi nemici, e ha anche rotto i rapporti con il proprio suocero, l’ex vicepremier Viktor Zubkov. 

E adesso deve affrontare un processo per frode.