Salvini: “Saviano-Macron? Chi si somiglia si piglia. Spero non abbiano fatto un selfie svestiti” VIDEO

di redazione Blitz
Pubblicato il 8 ottobre 2018 12:57 | Ultimo aggiornamento: 8 ottobre 2018 16:35
salvini Saviano Macron

Salvini: “Incontro Saviano-Macron? Chi si somiglia si piglia. Spero non abbiano fatto un selfie svestiti”

ROMA – “L’incontro tra Saviano e Macron? Spero solo che non si siano fatti un selfie svestiti, come usa fare Macron di recente...”. E’ la battuta del vicepremier e ministro dell’Interno, Matteo Salvini a un convegno dell’Ugl su “Crescita economica e prospettive sociali in un’Europa delle Nazioni”, alla presenza di Marine Le Pen. 

Matteo Salvini commenta così l’incontro avvenuto lo scorso 5 ottobre tra i due all’Eliseo: “Saviano promuove il suo libro andando a Parigi ad abbracciare Macron. Chi si somiglia si piglia. Speriamo solo che Emmanuel non ce lo rimandi indietro come fa con gli immigrati. Libertè, pubblicitè, tienilote…”.  

La battuta di Salvini sulla foto svestiti fa riferimento lla foto scattata a Saint Martin, nelle Antille francesi, in cui si vede il presidente francese con un giovane a torso nudo che fa un gestaccio. L’immagine aveva scatenato diverse reazioni tra cui quella proprio di Marine Le Pen: “Non troviamo neanche più le parole per esprimere la nostra indignazione. La Francia certamente non merita questo. È imperdonabile”.

Salvini ha parlato poi dell’alleata Marine Le Pen, presidente del partito di estrema destra francese Rassemblement National: “Sono convinto che presto toccherà anche a Marine in Francia. Lo auguro ai francesi che non si meritano Macron”.

La Le Pen ha però ridimensionato quanto proposto da Salvini, intenzionato a voler fare una lista unica di partiti sovranisti alle prossime elezioni europee: “Ovviamente non può esistere una lista unica” dei sovranisti alle prossime elezioni europee, “ognuno deve portare al Parlamento europeo rappresentanti che siano capaci di difendere i propri interessi”. La Le Pen ha proseguito: “Lavoreremo perché ci sia un’alternanza, Ppe e Pse non sono mica lì per diritto divino: c’è molto lavoro davanti a noi facilitata dalla coerenza che è nostra e pensiamo che l’alternanza vada allargata a tutti coloro che condividono nostri valori come liberta’ diritto alla dignita’, al lavoro e alla sovranità”. La Pen ha quindi auspicato che una forza parlamentare “più potente e che rappresenti la maggioranza per poter attuare questa rivoluzione democratica e pacifica cui aspiriamo”.

La replica del portavoce di En Marche: “In Europa sono zero”. 

“Incontro tra Marine Le Pen e Matteo Salvini a Roma. Mi permetto di ricordare che entrambi sono stati eletti al Parlamento europeo nel 2004 e sono rimasti in carica fino al 2017. Il loro bilancio per l’Europa? Zero. Ah sì, dimenticavo: un’inchiesta per impieghi fittizi per il Front National”. A scriverlo in in un tweet il numero uno di En Marche e fedelissimo del presidente Emmanuel Macron, Christophe Castaner.

Il video pubblicato dall’Agenzia Vista di Alexander Jakhnagiev: