Sarkozy contro Hollande, tutti i numeri del voto in Francia

Pubblicato il 22 Aprile 2012 15:36 | Ultimo aggiornamento: 22 Aprile 2012 15:42

PARIGI, 22 APR – Ecco alcune cifre sulle elezioni presidenziali francesi di oggi:

* 44,5 MILIONI: persone iscritte nelle liste elettorali, secondo i dati dell'istituto statistico Insee.

* 10: i candidati, due in meno rispetto alle presidenziali 2007 e ben quattro in meno rispetto a quelle 2002, che con i 16 contendenti in lizza sono state le più 'affollate' della Quinta repubblica.

* 7: candidature annunciate e poi ritirate, per insufficienza di firme o alleanza con altri candidati; nella lista spiccano l'ex premier Dominique de Villepin, il cui nuovo progetto politico Republique solidaire non ha suscitato i consensi sperati, e due ex ministri di Nicolas Sarkozy, Hervé Morin (centrista) e Jean-Louis Borloo (radicale di centro).

* 42: gli anni di Nathalie Arthaud (Lutte Ouvriere), la candidata più giovane nella corsa all'Eliseo; il più anziano é Jacques Cheminade, che avrà 71 anni ad agosto.

* 181.000: euro spesi dal ministero dell'Interno per la campagna di informazione sull'iscrizione alle liste elettorali; l'inserimento è infatti automatico per i cittadini francesi al compimento del 18/o anno, ma in tutti gli altri casi (per esempio uno straniero che ottiene la naturalizzazione da maggiorenne, o una persona che cambia residenza) deve essere effettuata rivolgendosi al proprio Comune.

* 26%: la percentuale di astensionisti secondo l'ultimo sondaggio di OpinionWay; la quota è vicina a quella record del 28,4% registrata nelle presidenziali 2002, quando anche a causa della scarsa affluenza alle urne il candidato di estrema destra Jean-Marie Le Pen arrivò al secondo turno, a scapito del socialista Lionel Jospin.

* 64: numero di Comuni, sugli oltre 36.000 totali, che hanno deciso di utilizzare le macchine per il voto elettronico; nel 2007 furono 82, ma alcuni (tra cui le città bretoni di Lorient e Saint-Malo) hanno deciso di ritornare ai metodi tradizionali, a causa dei problemi di tempo di calcolo riscontrati nella scorsa tornata elettorale.

* 16,85 MILIONI: tetto massimo di spesa per la campagna elettorale, imposto dalla legge a ciascun candidato; la cifra sale a 22,5 per i due che arrivano al secondo turno.

* 5%: la soglia di voti al primo turno che è necessario ricevere per ottenere i rimborsi elettorali. Secondo gli ultimi sondaggi, solo 5 dei 10 candidati (Sarkozy, Hollande, Le Pen, Melenchon e Bayrou) dovrebbero raggiungerla.